Case dell'acqua: andiamo e moltiplichiamole!

Case dell'acqua
Typography

No, non sono impazzito e non sono Brian di Nazareth, il fratello di Gesù del famosissimo film di Mel Brooks, ma solo un normalissimo cittadino di Cinisello Balsamo con i suoi problemi, i suoi sogni e le sue visioni.

E uno di questi sogni vorrei proporlo alla nostra amministrazione. Forse non tutti sanno che nella nostra città esiste un erogatore di acqua potabile pubblico, la famosa “Casa dell’acqua”: è posizionata in un piccolo parcheggio in via Gran Sasso, di fronte ad una stupenda ed enorme area cani nel Parco della Pace. Chiamarlo erogatore è effettivamente troppo riduttivo: una buona struttura, circolare, che da la possibilità di prelevare acqua potabile sia naturale (gratuitamente), sia gasata (al prezzo di 5 centesimi al litro). Sì, avete capito benissimo: 5 centesimi al litro! Lo so, state facendo i conti…vi aiuto: una confezione da 6 bottiglie da 1,5 litri come quella che comprate al supermercato vi costerebbe….45 centesimi! Non male, vero? E parliamo di acqua gasata, dal momento che la naturale non costerebbe nulla! Per esperienza personale (è da ormai più di un anno e mezzo che mi rifornisco presso tale struttura) vorrei anche indurvi a ragionare sull’aspetto ecologista della cosa: il rifiuto “plastica” che prima producevamo  in casa in una settimana, ora lo produciamo in un mese. Con una piccola spesa iniziale di circa 10 euro mi sono fornito di 2 cestelli per bottiglie e di 12 bottiglie di vetro, con tappo a gancio, reperibili in qualsiasi supermercato: vado a riempirle, non compro più acqua in PVC e ho ridotto del 70% la produzione di tale materiale di scarto, oltretutto  risparmiando! Bisogna prendere atto che si tratta di un servizio molto positivo fornito dall’ amministrazione, in collaborazione con AMIACQUE, CAP HOLDING (l’Ente gestore dell’acqua) ed ANFASS. Esistono però alcuni aspetti negativi ed è proprio di questi che vorremmo discutere, proponendo delle migliorie. Il primo  e fondamentale punto è il rapporto assolutamente negativo fra numero di abitanti della città e numero di strutture: una sola “Casa dell’acqua” per circa 70.000 abitanti è troppo poco! Sappiamo, e ne siamo contenti, che è allo studio la realizzazione di una seconda struttura in zona viale Abruzzi-Crocetta; ora, mettendosi attorno ad un tavolo, sarebbe opportuno individuare altri siti per coprire il fabbisogno delle altre zone della nostra città. Un possibile modus operandi è quello di individuare in ogni zona della città ancora “scoperta”, un luogo adatto ad ospitare un servizio del genere. Partendo dal presupposto che la struttura non è assolutamente ingombrante (7/8 mq), né impattante dal punto di vista ambientale, si potrebbero individuare questi siti in prossimità di alcuni parchi della città, ad esempio:
Giardinetti Piazza Costa o giardinetti Karl Marx  (Piscina Costa)
Parco della Costituzione (vicino alla  bocciofila dei “Marchigiani”)
Area feste di Via De Ponti
Parco del Grugnotorto, Via Giolitti
Parco del Grugnotorto, Via Brunelleschi
Piazzale Labriola
Giardini di Via Aquileia
Giardini di Campo dei Fiori
Questi sono solo alcuni esempi, alcune idee modificabili e discutibili, ma si dovrà pur partire da qualcosa! Sviluppare un progetto del genere porterebbe ad alcuni importanti benefici, quali: una migliore distribuzione del servizio, tra l’altro a basso costo di realizzazione; un minor impatto ambientale, dovuto sia alla diminuzione dello spostamento in auto richiesto per raggiungere le “Casa dell’acqua”, sia ad una drastica diminuzione della produzione di rifiuti da parte dei cittadini. Si tratterebbe di un piccolissimo, ma significativo aiuto in termini economici a tutti quei cittadini che, utilizzando questo servizio, andrebbero a risparmiare soldi per un bene primario ed indispensabile come l’acqua. Sono queste le piccole cose che fanno bene; sono queste le piccole cose che possono aiutare. “E’ molto più difficile parlare di una cosa che farla.” (O. Wilde , “Il critico come artista”)

Sign up via our free email subscription service to receive notifications when new information is available.